Banner Beretta
1816 Harper's Ferry Colt Conversion

1816 Harper's Ferry Colt Conversion

0.0/5 di voti (0 voti)

Descrizione

Tra il 1848 e il 1860 negli arsenali di Springfield e di Harper’s Ferry circa 700.000 fucili Modello 1816 furono trasformati a percussione.
La nostra replica riproduce la conversione secondo il sistema che Samuel Colt realizzò, dal 1855 al 1858, su diverse migliaia di fucili acquistati presso i depositi di New York. L’ingegnoso costruttore utilizzò lo stesso foro del focone per avvitarvi un porta-luminello dotato anche di vite trasversale di ispezione e pulizia, e sostituì il cane con uno dal disegno inconfondibile. Una fornitura di 23.500 di questi fucili, ma con la canna rigata, giunse a Messina nell’agosto 1860 per armare i Mille di Garibaldi durante la famosa spedizione, ma sembra che solo la metà sia stata distribuita.
Nel nostro Mod. 1816 i fornimenti sono in acciaio satinato e l’acciarino è marcato HARPER’S FERRY 1816 con l’aquila americana e le lettere U.S.


Specifiche Tecniche

Calibro: 17,5 (.69)

Passo: n.d.

Lunghezza canna: 1060 mm

Lunghezza totale: 1450 mm

Peso: 4,3 kg

Adatto al tiro sportivo, alla rievocazione storica e alla libera vendita

Produttore

Davide Pedersoli & C.

Davide Pedersoli & C.

La storia della Fabbrica d’Armi DAVIDE PEDERSOLI & C., fondata nel 1957 da Davide Pedersoli (1924-1996), inizia con la fabbricazione di fucili da caccia, sovrapposti caratterizzati da uno specifico brevetto e doppiette. Nel 1960 viene avviata la produzione di armi ad avancarica che, dopo circa dieci anni, assumono la caratteristica predominante dell’azienda. Nel 1973 viene interrotta la produzione dei fucili da caccia tradizionali per concentrarsi su quella di armi storiche ad avancarica e accessori, e per ampliare la gamma delle fiaschette portapolvere, la cui produzione, iniziata già nel 1960, coincide con gli albori del fenomeno avancarica delle armi ad avancarica.